Felice in un giorno qualunque .

Una giornata come le altre ma, con la voglia di sperimentare un piatto nuovo. A quante di noi mamme, non capitano le giornate no, ma, ci sono invece delle giornate le quali ci mettiamo l’anima e la fantasia nel preparare un buon piatto. Eco, questo, e uno di quei giorni che svogliata nel fare sempre le faccende di casa le quali non finiscono mai, decido di dedicarmi solo alla cucina. Stranamente, cucinare per me fa un po l’effetto dei momenti passati davanti al cavalletto. Mi e bastata una sola frase detta da mio marito: ” Cara, oggi riposati, ci pensiamo noi alle faccende fuori casa”  cioè (lui e i nostri figli). Bene, ringrazio i miei uomini che mi concedono il riposo, entro dentro, apro il congelatore e come di consuetudine mi chiedo, cosa preparo oggi?. Vedo la fettina di tacchino, i funghi, i piselli. Apro il frigorifero, (di solito e quasi vuoto, poche cose, si sa, in casa Ciccone si mangiano solo cose di stagione e sopratutto prodotte da noi.Faccio un leggero sospiro, ho le uova freschissime, appena raccolte, un po di pancetta affumicata, carote, sedano, tutto ciò che mi serve per inventarmi un rollè nuovo. Di solito metto nel rollè le cose crude, del tipo, macinato e spezie varie e poi al forno, mentre oggi sperimento diversamente. Dopo aver affettato finemente mezza cipolla, due carote a cubetti, due gambi di sedano, li metto a rosolare nel tegame a fuoco basso. Aspetto che si ingiallisce un po la cipolla e aggiungo 200 gr di pancetta affumicata. Quando vedo la pancetta prendere colore, aggiungo anche i funghi champignon. Chiudo il coperchio in modo da poterli cuocere insieme gli ingredienti, quindi, il tutto, lo faccio cuocere con il succo che si sprigiona dai funghi surgelati. 

In un altro tegame preparo le patate per fare il purè, e in un altro ancora, la vellutata di piselli che mi serviranno per il contorno. 

Torno al mio preparato per l’involtino, e quasi pronto 🙂 . Aggiungo sale e pepe quanto basta e poi, faccio scolare il tutto, privando dal olio in eccesso. Preparo le fettine di tacchino in modo da creare un rettangolo. Al preparato aggiungo un uovo, parmigiano grattugiato e una mozzarella tritata come facciamo per la pizza. Faccio amalgamare il tutto, e preparo il mio rollè, questa volta non con la retina ma, aiutandomi dalla carta stagnola per far si che il mio involtino questa volta possa trattenere tutti i sapori al interno, quindi decido di farlo cucinare al cartoccio, mettendo solo del acqua e un po di vino bianco. Metto al forno a 200 gradi ventola sotto e sopra. Tolgo dal forno privandolo dalla carta stagnola argentata. Bellissimo e profumatissimo. Sentivo tutti i profumi estendersi per casa insieme al suono del violino di Garret che mi fa sentire tanta energia positiva intorno. 

Molto soddisfatta preparo i piatti per i miei uomini con una certa emozione nel aspettare il loro giudizio. 

Mio marito:- “Meno male che ti abbiamo detto riposati”

I miei figli: – “Mamma sei speciale”

Cosa si può desiderare di più, nient altro che, mettermi a tavola con loro, rilassata e soddisfatta di un sperimento ben riuscito gustando mezzo bicchiere di vino di casa.

Questo e il risultato.

Immagine

Immagine

Immagine

E scendendo giù trovo un po di fragole e mi e venuta questa idea carina per il dopo pranzo.

Immagine

Cucinare per la mia famiglia con questo spirito mi fa sentire unica per loro ed e solo questo che conta davvero nella vita.

Buon inizio settimana a tutti  da 

Anila

 

 

Annunci

5 commenti su “Felice in un giorno qualunque .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...